Sometimes, sweetness is all you need.

Mettiamo un esame tra tre giorni.
Mettiamo una settimana di studio, studio e nient’altro che studio.
Mettiamo una settimana di litigi ininterrotti con Lui.
Mettiamo il fratello con la maturità.
Mettiamo il caldo incredibile nonostante l’aria condizionata.
Mettiamo la voglia di prepararsi qualcosa, qualcosa per coccolarsi, per tirarsi su di morale, di buono, per scordarsi un po’ tutto il resto..però senza distruggersi fisicamente con ingredienti grassi e pesanti (per quanto benefici, nei momenti giusti!)…ed ecco qui l’idea di oggi, pronta da mettere in frigo per la merenda!
Ci ho pensato perché ho visto al supermercato la ricotta al forno al limone,già provata in passato… buonissima, certo, ma chissà cosa c’è dentro…!
Perciò: reinvenzione con quello che c’era disponibile in casa…diciamo una rivisitazione di una “merenda di mamma” di quando ero più piccola, che mescolava ricotta con zucchero e cacao. Il risultato mi sembra ottimo! Ma non sta a me giudicare 😉
Di sicuro, per me è un cibo-coccola leggero, goloso e soprattutto buooooono!


RICOTTA AL FORNO CON GOCCE DI CIOCCOLATO
INGREDIENTI
200g di ricotta vaccina
2 uova medie
1/2 bustina di vanillina
3-4 cucchiai di zucchero (a seconda dei gusti, io non la amo molto dolce)
1 cucchiaio di fecola di patate (o amido di mais)
gocce di cioccolato q.b.
Amalgamare la ricotta con lo zucchero finché non si ammorbidisce. Unire le uova, la vanillina e la fecola e sbattere bene il tutto evitando di formare grumi. Quando il composto è liscio, aggiungere le gocce di cioccolato, mescolare e versare in cocottine separate oppure in un unico stampo (Suggerimento: per evitare che le gocce sprofondino, si possono infarinare leggermente prima di unirle al composto).
Cuocere in forno a 150-160° per circa un’ora, o comunque finché non si colora la parte superiore. Servire freddo, cosparso di zucchero a velo o anche al naturale

Personalmente questo dolce mi piace bello freddo, perciò penso vada consumato appena tirato fuori dal frigo, ma dipende dai gusti di ognuno! Inoltre, si possono sostituire le gocce con qualunque altra cosa, ad esempio si possono aromatizzare questi sformatini con cannella in polvere o altre spezie, o con il limone, o ancora lasciarli al naturale e servirli con miele..insomma, spazio alla fantasia!;)

Una risposta a "Sometimes, sweetness is all you need."

  1. Come ti capisco! lo stress degli esami fa venire voglia di coccolarsi ogni tanto e cucinare è un buon modo per staccare un attimo dai libri!
    baci e buona giornata!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...