Pollo, fichi e l’autunno in tavola.

..e la prima ricetta creata appositamente per un contest.

Nonostante il caldo asfissiante che continua imperterrito, questa pioggia (e i capelli che mi fanno sembrare una strega impazzita) ce lo ricorda: l’autunno è arrivato! E oltre a portare una totale incapacità di scegliere cosa mettersi per uscire di casa, porta un ingrediente che amo alla follia: i fichi! Sempre forniti dal nonno, eccetera eccetera eccetera…e soprattutto, i fichi erano uno degli ingredienti che di questo fantastico contest che ho trovato curiosando qui e là. 

Dieci ingredienti disponibili, l’importante era che ne comparisse qualcuno…perciò, la mia scelta è caduta sugli adorati fichi, insieme a pollo, pecorino e mandorle. Et voilà! Lui, il mio Lui, lo sperimentatore degli azzardi culinari della sottoscritta, si è detto soddisfatto. Spero lo siate anche voi (e che sia quanto richiesto dal contest, visto che tutto è nato da li!)…enjoy!

PETTO DI POLLO FARCITO CON FICHI, PECORINO E MANDORLE

INGREDIENTI (per 2 persone):

  • un petto di pollo 
  • 4 fichi belli sodi (io ne ho usati 2 verdi e 2 neri)
  • qualche fettina di pecorino (ho usato il Bregante)
  • una decina di mandorle
  • rosmarino
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • una noce di burro
  • uno scalogno
  • sale e pepe
Tagliare il petto a metà per ottenere due pezzi; aprire entrambi lateralmente in modo da creare una tasca. Riempire ciascun pezzo con un fico tagliato a fettine, metà del pecorino e 3-4 mandorle frantumate. Chiudere la tasca con dello spago da cucina (io in assenza di quello ho fatto una “cucitura” di stuzzicadenti, della serie: cucina per studenti…) e fissare con uno stecchino o con lo spago un bel rametto di rosmarino su ciascuno dei pezzi.
In una padella, scaldare il burro fino a fonderlo, quindi farvi appassire lo scalogno per qualche istante. Mettere in padella il pollo e lasciarlo rosolare qualche minuto, finché non perderà tutto il rosa almeno esternamente. A questo punto sfumare con il vino bianco; quando sarà evaporato, unire i due fichi restanti tagliati a spicchi, se necessario aggiungere un po’ di acqua calda per non farlo asciugare troppo, quindi abbassare il fuoco, aggiustare di sale e coprire. Cuocere coperto finché la carne non risulterà tenera e i fichi non formeranno una sorta di composta con lo scalogno, il vino e l’eventuale acqua.
Una volta pronto, servirlo dopo aver tolto gli stecchini (sembra una stupidaggine, ma io devo ricordarmi anche questo, stordita come sono) e cosparso di mandorle tritate o con qualche fico fresco.

Ps: come sempre chiedo scusa per la pessima foto..ma di sera, in cucina, senza possibilità di cambiare “set” o illuminazione..purtroppo è venuta così 😦 ma provvederò a rifarlo e a fotografarlo meglio!;)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...