Oreo & PB Silk Pie

Ci sono delle cose che assaggi una volta, te ne innamori, ma poi ti rassegni al fatto che sia impossibile replicarle identiche. Ecco, con la Silk Pie è stato così: amore al primo morso, tentativo di replica, rassegnazione al fallimento, attesa della successiva opportunità di provarla in versione originale, opportunità mai pervenuta, rassegnazione, insomma un ciclo infinito che in poche parole ha implicato quasi due anni senza questo meraviglioso dolce.

Poi, complice la volontà di accontentare le amiche appassionate di peanut butter, ho deciso di riprovare… e meno male! Un successo assoluto. Un dolce semplicissimo, cremoso e fondente, che si scioglie letteralmente in bocca, insomma una goduria!

60EAAA5C-028A-4601-96FF-ADB24141203B.jpeg

Intendiamoci, se prevedete di mangiarne più di una porzione preparatevi a non cenare prima, e anche a farvi un po’ di muscoli se dovete trasportarla a braccia (peso specifico dell’uranio, all’incirca)… ma ne vale la pena al 100%!

SILK PIE AL BURRO DI ARACHIDI CON CIOCCOLATO E ARACHIDI CARAMELLATE

INGREDIENTI (per una teglia rettangolare 22×18)

  • 2 pacchetti di biscotti oreo
  • 50 g burro fuso
  • 1 tazza burro di arachidi
  • 160g formaggio cremoso
  • 15g di burro fuso
  • 100g zucchero a velo
  • 250ml di panna ben montata
  • 100g cioccolato fondente
  • una manciata di arachidi salate
  • 3 cucchiai di zucchero bianco

Passate nel mixer i biscotti fino a ottenere una polvere, quindi aggiungete il burro fuso e mescolate per raggiungere la consistenza della sabbia bagnata, come per una cheesecake. Con il composto ottenuto ricoprite il fondo e i bordi della teglia (nel mio caso una rettangolare di alluminio). Riponete la teglia in frigo.

NB: la dose di burro è ridotta perché trattandosi di biscotti farciti la crema funge già da “collante”. Se preferite utilizzare altri biscotti al cioccolato senza crema, portate il burro a 80g circa.

In una ciotola, mescolate energicamente il burro di arachidi, il formaggio cremoso, il burro fuso (circa un cucchiaio) e lo zucchero a velo fino a ottenere un composto ben liscio. Unite quindi in tre volte la panna precedentemente montata, incorporandola piano piano: la prima parte vi servirà per stemperare il composto, le successive due andranno incorporate molto delicatamente, mescolando dal basso verso l’alto per mantenere la crema il più spumosa possibile.

Versate la crema nel guscio di biscotti precedentemente preparato e lasciate riposare in frigorifero per almeno 5 ore, meglio ancora se tutta la notte. Se avete fretta, come nel mio caso, passate la torta in freezer per un paio d’ore, quindi in frigo fino a una decina di minuti prima di servirla.

Per la decorazione, fondete a bagnomaria il cioccolato, quindi versatelo in maniera più o meno omogenea sulla pie raffeddata, e rimettete in frigorifero per lasciar solidificare.

Per le arachidi caramellata, mettete sul fuoco un pentolino con 3 cucchiai di zucchero circa, e lasciate sciogliere fino ad ottenere un caramello dorato; disponete le arachidi salate su un foglio di carta forno steso su un grosso tagliere, e copritele con il caramello ottenuto. Lasciate raffreddare e spezzettate sulla torta.

Enjoy!

-M

Sanremo, arancini e tanto ammmmore

Lo ammetto ufficialmente: io sono una di quelle persone che aspetta Sanremo. Letteralmente, tipo da conto alla rovescia. Fa tanto vecchia babbiona, lo so, ma per me Sanremo è sempre stato serate in famiglia, critiche a caso a conduttori/vestiti/canzoni/scenografie/tuttoquellochecè, canzoni che ti rimangono in testa solo se sono brutte parecchio… insomma, un appuntamento fisso e quasi imperdibile.

Comunque, tutto questo per dire che ieri, ovviamente, casa inge era sintonizzata su Rai1, puntualissima. Per somma gioia del povero marito 😀 Consolato con la possibilità di sgranocchiare mini arancini fatti in casa per l’occasione (complice il risotto avanzato il giorno prima, ma non diteglielo), con un buon bicchiere di vino.

E090EB37-84D7-4B97-BA44-2A776F089105

Io suggerisco di provare, in fondo ci sono ancora quattro serate… 😉

MINI ARANCINI DI RISO(TTO) AVANZATO

INGREDIENTI

  • una porzione di risotto, anche meglio se freddo di frigo (il mio era zafferano e speck, preparato il giorno prima e avanzato)
  • un uovo piccolo
  • provola a cubetti di circa 1 cm di lato
  • uno/due uova leggermente sbattute
  • pangrattato q.b.
  • olio per friggere

Mettete a scaldare l’olio in una padella o pentolina abbastanza alta.

Per preparare gli “arancini”, aggiungete l’uovo al risotto e mescolate bene (NB: se per la quantità di riso che avete un uovo vi sembra troppo potete ridurne la quantità . Con l’impasto ottenuto formate delle barchette nella mano aperta, inserite un pezzetto di provola, quindi richiudete formando delle palline ben chiuse.

Salate leggermente le uova sbattute, quindi utilizzatele insieme al pangrattato per panare gli arancini (personalmente ho fatto due strati), quindi dopo aver verificato che l’olio sia abbastanza caldo friggeteli fino a doratura.

Lasciate riposare sulla carta assorbente per un paio di minuti (ed evitare l’effetto lava infernale al primo morso!), quindi servite.

E buon festival!

– M.

Perfect Banana Bread!

Lo so, lo so, di banana bread si è già parlato. Ma dopo una serie di esperimenti, aggiustamenti di dosi, modifiche e risultati discutibili… ce l’abbiamo fatta! IL Banana Bread perfetto, morbido, saporito pur rimanendo sano negli ingredienti. E, per inciso, facilissimo e velocissimo da preparare… La colazione perfetta in queste giornate di freddo, e lo sprint per affrontare gli ultimi giorni di lavoro della settimana!

Provare per credere 🙂

BANANA BREAD

INGREDIENTI

  • 3 banane molto molto molto mature (2 se molto grandi)
  • 5 cucchiai di olio di semi
  • 2 cucchiai di miele di castagno
  • 2 uova
  • 1/3 di cucchiaino di pasta di vaniglia
  • 1 cucchiaio di succo di limone
  • 190g di farina integrale
  • 1 cucchiaino di bicarbonato
  • 1 cucchiaio di zucchero di canna
  • 1/2 cucchiaino di cannella (se vi piace)
  • un pizzico di sale
  • gocce di cioccolato o frutta secca a piacere

504620b4-de28-41ba-8453-18a29fd91869

Preriscaldate il forno a 180°, e imburrate e infarinate uno stampo da plumcake.

Per l’impasto, schiacciate le banane  – sì, quelle abbandonate volontariamente nella credenza per un po’ di giorni, più sono mature, meglio è – quindi unite l’olio, le uova, la pasta di vaniglia, il miele e il limone e mescolate bene.

In un’altra ciotola, miscelate tutte le polveri, quindi unite queste ultime al composto fluido un po’ alla volta (in 2-3 parti), mescolando bene. Appena tutto sarà incorporato, unite le gocce di cioccolato (o frutta secca, o niente se non le gradite) e versate il composto nello stampo.

Infornate per circa 45 minuti (prova dello stecchino, che ve lo dico a fare?), quindi lasciate raffreddare completamente e tagliate a fette.

Buona colazione!

Crostata super leggera all’albicocca

E’ ufficiale: tra poco più di due settimane l’inge (anzi, gli inge!) convoleranno a giuste nozze. E in tutto ciò hanno ben pensato di trasferirsi, ristrutturare, e stressarsi a gratis per un bel po’ di tempo… insomma, in questo periodo servirebbero le giornate di 72 ore.

Comunque, complice l’attenuarsi del caldo torrido degli ultimi tempi e la voglia di capire se fosse il forno nuovo ad avere problemi con me o il contrario (ehm..), ieri ho sfornato una rapidissima crostata. Integrale (ce tocca, con il vestito che incombe) e con una ricetta di “frolla” particolarissima e molto molto leggera, fatta solo con farina, acqua e olio sulla base dei suggerimenti di Marco Bianchi. Risultato davvero ottimo, provare per credere!

IMG_1489

CROSTATA VEGANA CON CONFETTURA DI ALBICOCCA

INGREDIENTI (per una teglia di 22cm di diametro):

  • 250g di farina integrale
  • 1 cucchiaino di lievito
  • 80g di zucchero a velo di canna
  • scorza di mezzo limone
  • 60g di olio vegetale
  • 60g di acqua fredda
  • 250g di confettura di albicocca

Preparate la frolla con almeno una mezz’oretta di anticipo, miscelando acqua e zucchero fino a farlo sciogliere e aggiungendo poi l’olio, la scorza e le polveri già mescolate. Io ho utilizzato un cucchiaio finché l’impasto non è diventato sufficientemente elastico e “asciutto”. Impastate velocemente, formate una palla e riponete in frigorifero.

Stendete la pasta nella teglia, ritagliate gli eccessi (utilizzateli per formare delle strisce di decorazione) e bucherellate il fondo con una forchetta. Riempite con la confettura e coprite con le strisce precedentemente ottenute. Infornate a 180° per 40 minuti circa.

Enjoy!

-M

 

Banana Bread Ciocco-Cocco

In lontananza si vede il trasloco… ok, molto in lontananza. Ma ahimé le visite dell’agente immobiliare con nuovi affittuari nella casa dove siamo al momento sono iniziate, e con esse la fase “occhio a non sporcare”, “se usi quel bicchiere poi lavalo e mettilo via” (ammetto, frasi generalmente rivolte dall’inge al sant’uomo che condivide vita e appartamento con lei :P)… e via dicendo.

Morale: tutto quello che non è strettamente necessario non viene cucinato. Ma una buona colazione, sana e golosa, con questo freddo terribile giunto anche in terre genovesi non è forse necessaria? Io credo di si!

Perciò, banana bread! Senza burro e senza zucchero vero e proprio, insomma in versione very healthy, che poi chi ci entra nell’abito da sposa altrimenti?

Buona colazione! 😀

BANANA BREAD al COCCO e CIOCCOLATO FONDENTE

INGREDIENTI:

  • 250g farina integrale
  • un cucchiaino di bicarbonato
  • cannella q.b.
  • un pizzico di sale
  • 2 uova intere
  • 100 g miele
  • 100 ml olio di semi (anche meglio, di cocco)
  • 75g ricotta
  • 3 banane MOLTO mature
  • Cocco grattuggiato q.b.
  • Gocce di cioccolato q.b.

IMG_8414

In una piccola ciotola miscelate farina, bicarbonato, sale e spezie, quindi mettete da parte. Separatamente, mescolate con l’aiuto di una frusta a mano le uova con l’olio e il miele, quindi unite la ricotta e le banane precedentemente schiacciate.

Unite al composto fluido le polveri e mescolate sempre con la frusta, quindi aggiungete le gocce di cioccolato e il cocco rapé e amalgamate con una spatola.

Trasferite il composto in uno stampo da plumcake precedentemente unto e infarinato, quindi cospargete (a piacere) con gocce di cioccolato e altro cocco. Infornate a 180° per circa 45 minuti (prova stecchino, che ve lo dico a fa’?) coprendo eventualmente con un foglio di alluminio dopo una mezz’ora per evitare che il cocco in superficie bruci troppo.

Enjoy!

-M

CCC – Chocolate Chip Cookies

Sembrava impossibile resistere a queste settimane di lavoro, ma ce l’abbiamo fatta. Quindi, torniamo a parlare di cose serie 😛

Sì, perché chiariamoci, i cookies sono una cosa MOLTO seria. Non siete d’accordo? Non vi sentite profondamente delusi quando adocchiate un bellissimo cookie con gocce di cioccolato, per poi scoprire ad esempio che è estremamente molliccio? O duro come la pietra? O troppo burroso? O dolcissimo? Mi fermo qui perché potrei andare avanti per dieci pagine, e non mi pare il caso.

In poche parole, per me il cookie deve essere la giusta via di mezzo tra crunchy e soft, croccantino all’esterno ma friabile e morbido all’interno, con una bella dose di burro ma senza diventare stucchevole…ok Martina, fermati di nuovo.

In due parole: questi cookies. Per me (dopo un milione e mezzo di tentativi malriusciti di altre combinazioni) sono la combinazione perfetta.

IMG_6958

Provateli! E poi fatemi sapere come va.. 🙂 Continua a leggere “CCC – Chocolate Chip Cookies”