Oreo & PB Silk Pie

Ci sono delle cose che assaggi una volta, te ne innamori, ma poi ti rassegni al fatto che sia impossibile replicarle identiche. Ecco, con la Silk Pie è stato così: amore al primo morso, tentativo di replica, rassegnazione al fallimento, attesa della successiva opportunità di provarla in versione originale, opportunità mai pervenuta, rassegnazione, insomma un ciclo infinito che in poche parole ha implicato quasi due anni senza questo meraviglioso dolce.

Poi, complice la volontà di accontentare le amiche appassionate di peanut butter, ho deciso di riprovare… e meno male! Un successo assoluto. Un dolce semplicissimo, cremoso e fondente, che si scioglie letteralmente in bocca, insomma una goduria!

60EAAA5C-028A-4601-96FF-ADB24141203B.jpeg

Intendiamoci, se prevedete di mangiarne più di una porzione preparatevi a non cenare prima, e anche a farvi un po’ di muscoli se dovete trasportarla a braccia (peso specifico dell’uranio, all’incirca)… ma ne vale la pena al 100%!

SILK PIE AL BURRO DI ARACHIDI CON CIOCCOLATO E ARACHIDI CARAMELLATE

INGREDIENTI (per una teglia rettangolare 22×18)

  • 2 pacchetti di biscotti oreo
  • 50 g burro fuso
  • 1 tazza burro di arachidi
  • 160g formaggio cremoso
  • 15g di burro fuso
  • 100g zucchero a velo
  • 250ml di panna ben montata
  • 100g cioccolato fondente
  • una manciata di arachidi salate
  • 3 cucchiai di zucchero bianco

Passate nel mixer i biscotti fino a ottenere una polvere, quindi aggiungete il burro fuso e mescolate per raggiungere la consistenza della sabbia bagnata, come per una cheesecake. Con il composto ottenuto ricoprite il fondo e i bordi della teglia (nel mio caso una rettangolare di alluminio). Riponete la teglia in frigo.

NB: la dose di burro è ridotta perché trattandosi di biscotti farciti la crema funge già da “collante”. Se preferite utilizzare altri biscotti al cioccolato senza crema, portate il burro a 80g circa.

In una ciotola, mescolate energicamente il burro di arachidi, il formaggio cremoso, il burro fuso (circa un cucchiaio) e lo zucchero a velo fino a ottenere un composto ben liscio. Unite quindi in tre volte la panna precedentemente montata, incorporandola piano piano: la prima parte vi servirà per stemperare il composto, le successive due andranno incorporate molto delicatamente, mescolando dal basso verso l’alto per mantenere la crema il più spumosa possibile.

Versate la crema nel guscio di biscotti precedentemente preparato e lasciate riposare in frigorifero per almeno 5 ore, meglio ancora se tutta la notte. Se avete fretta, come nel mio caso, passate la torta in freezer per un paio d’ore, quindi in frigo fino a una decina di minuti prima di servirla.

Per la decorazione, fondete a bagnomaria il cioccolato, quindi versatelo in maniera più o meno omogenea sulla pie raffeddata, e rimettete in frigorifero per lasciar solidificare.

Per le arachidi caramellata, mettete sul fuoco un pentolino con 3 cucchiai di zucchero circa, e lasciate sciogliere fino ad ottenere un caramello dorato; disponete le arachidi salate su un foglio di carta forno steso su un grosso tagliere, e copritele con il caramello ottenuto. Lasciate raffreddare e spezzettate sulla torta.

Enjoy!

-M

Banana Bread Ciocco-Cocco

In lontananza si vede il trasloco… ok, molto in lontananza. Ma ahimé le visite dell’agente immobiliare con nuovi affittuari nella casa dove siamo al momento sono iniziate, e con esse la fase “occhio a non sporcare”, “se usi quel bicchiere poi lavalo e mettilo via” (ammetto, frasi generalmente rivolte dall’inge al sant’uomo che condivide vita e appartamento con lei :P)… e via dicendo.

Morale: tutto quello che non è strettamente necessario non viene cucinato. Ma una buona colazione, sana e golosa, con questo freddo terribile giunto anche in terre genovesi non è forse necessaria? Io credo di si!

Perciò, banana bread! Senza burro e senza zucchero vero e proprio, insomma in versione very healthy, che poi chi ci entra nell’abito da sposa altrimenti?

Buona colazione! 😀

BANANA BREAD al COCCO e CIOCCOLATO FONDENTE

INGREDIENTI:

  • 250g farina integrale
  • un cucchiaino di bicarbonato
  • cannella q.b.
  • un pizzico di sale
  • 2 uova intere
  • 100 g miele
  • 100 ml olio di semi (anche meglio, di cocco)
  • 75g ricotta
  • 3 banane MOLTO mature
  • Cocco grattuggiato q.b.
  • Gocce di cioccolato q.b.

IMG_8414

In una piccola ciotola miscelate farina, bicarbonato, sale e spezie, quindi mettete da parte. Separatamente, mescolate con l’aiuto di una frusta a mano le uova con l’olio e il miele, quindi unite la ricotta e le banane precedentemente schiacciate.

Unite al composto fluido le polveri e mescolate sempre con la frusta, quindi aggiungete le gocce di cioccolato e il cocco rapé e amalgamate con una spatola.

Trasferite il composto in uno stampo da plumcake precedentemente unto e infarinato, quindi cospargete (a piacere) con gocce di cioccolato e altro cocco. Infornate a 180° per circa 45 minuti (prova stecchino, che ve lo dico a fa’?) coprendo eventualmente con un foglio di alluminio dopo una mezz’ora per evitare che il cocco in superficie bruci troppo.

Enjoy!

-M

Natale? Cupcakes!

Chiedo scusa in anticipo a eventuali lettori grinch

Non c’è niente da fare, dall’8 dicembre l’inge si fa prendere dall’atmosfera natalizia. Complici mamma e fidanzato altrettanto matti, sia a casa dell’una che dell’altro regna la massima confusione di luci, palline e decorazioni varie.. ed è una tale gioia! 😀

E’ tradizione, ormai da anni, far partire nel weekend intorno all’Immacolata una produzione forsennata di dolci dolcetti e biscotti, rigorosamente accompagnati da canzoni di Natale (meglio ancora se la compilation di Radio Deejay, con menzione speciale a Natale allo Zenzero :P) e decisamente l’unica occasione in cui l’inge si abbandona a qualche (minimo) virtuosismo decorativo delle dolci creazioni. Con risultati discutibili, a volte, ma giuro che ci metto tutto l’impegno possibile!

IMG_7689

Quest’anno partiamo dal classicissimo cupcake. Per la prima volta, tra l’altro, mi sono lanciata in una produzione di cupcakes red velvet (adattando la ricetta di The Recipe Critic) in versione mini (che i colleghi sono tanti!) con la glassa al formaggio cremoso che tanto mi piace. Decorazioni in pasta di zucchero livello principiante, lo so, ma si fa quel che si può! E che l’atmosfera natalizia sia con voi 😀

IMG_7690

RED VELVET CUPCAKES

Ingredienti per circa 50 mini cupcakes:

  • 350g zucchero
  • 170g burro
  • 3 uova
  • 25g cacao
  • ½ bustina di vanillina
  • colorante in gel rosso q.b.
  • 350ml latticello*
  • un pizzico di sale
  • 400g farina
  • Pizzico di sale
  • ½ cucchiaio aceto di vino bianco
  • 1,5 cucchiaini bicarbonato

Per la glassa:

  • 375g formaggio tipo Philadelphia
  • 80g burro a temperatura ambiente
  • 150g di zucchero a velo (da aumentare se preferite i dolci più “dolci” :P)
  • un cucchiaino di brandy o una punta di essenza di vaniglia

*In assenza del latticello (come nel mio caso) mescolate pari quantità di latte scremato e yogurt magro (in questo caso circa 175ml di entrambi), quindi unite due cucchiaini di succo di limone e lasciate riposare 15-20 minuti

IMG_7683

Mentre il latticello riposa, montate lo zucchero e il burro fino ad ottenere un composto spumoso; unite le uova una ad una e continuate a mescolare con le fruste elettriche. Unite il cacao setacciato con la vanillina, quindi il colorante alimentare (senza esagerare, si può sempre aggiungere). Da parte, unite al latticello un pizzico di sale e aggiungete il tutto all’impasto alternandolo con la farina, fino ad amalgamare il tutto. In ultimo, mescolate in una ciotolina l’aceto con il bicarbonato, quindi aggiungete il composto all’impasto e mescolate.

Infornate nei pirottini da minimuffin in forno preriscaldato a 180°, per circa 10 minuti (as usual, prova stuzzicadenti!). Volendo realizzare dei cupcake di misura “normale”, considerate qualche minuto di cottura in più.

Una volta freddi, preparate la glassa montando tutti gli ingredienti, quindi decorate a piacere!

Enjoy!

-M

CCC – Chocolate Chip Cookies

Sembrava impossibile resistere a queste settimane di lavoro, ma ce l’abbiamo fatta. Quindi, torniamo a parlare di cose serie 😛

Sì, perché chiariamoci, i cookies sono una cosa MOLTO seria. Non siete d’accordo? Non vi sentite profondamente delusi quando adocchiate un bellissimo cookie con gocce di cioccolato, per poi scoprire ad esempio che è estremamente molliccio? O duro come la pietra? O troppo burroso? O dolcissimo? Mi fermo qui perché potrei andare avanti per dieci pagine, e non mi pare il caso.

In poche parole, per me il cookie deve essere la giusta via di mezzo tra crunchy e soft, croccantino all’esterno ma friabile e morbido all’interno, con una bella dose di burro ma senza diventare stucchevole…ok Martina, fermati di nuovo.

In due parole: questi cookies. Per me (dopo un milione e mezzo di tentativi malriusciti di altre combinazioni) sono la combinazione perfetta.

IMG_6958

Provateli! E poi fatemi sapere come va.. 🙂 Continue reading “CCC – Chocolate Chip Cookies”

The Best Chocolate Mousse… Vegan!

Anche oggi andiamo sul light.

Nah, non è vero.

Però ogni tanto all’inge viene voglia di preparare qualcosina di un po’ più “clean”, o meglio, nutrizionalmente completo rispetto ai soliti dolci…

Questa è una ricetta un tantino datata che però non ho mai avuto occasione di postare. Fondamentalmente si tratta di una finta mousse al cioccolato che si adatta ad essere mangiata da sola o ad essere trasformata nel ripieno di una crostata, è PIENA di nutrienti ed è davvero super super super buona. Se volete ripetere lo scherzetto della volta scorsa, sappiate che funziona anche così 😛

La ricetta è adattata da Minimalist Baker, che è il TOP per le ricette vegan! Perché, non l’ho detto? E’ anche vegan. Ma credetemi, non ha assolutamente da invidiare alle normali mousse al cioccolato…provare per credere!

IMG_6959

Continue reading “The Best Chocolate Mousse… Vegan!”

THE Carrot Cake!

Giusto per farvi capire, questa ricetta è stata uno dei motivi per cui ho deciso di riaprire il blog. Perché sarebbe stato moralmente sbagliato non condividere questa ricetta. Questa è LA carrot cake. Punto. Fine del discorso. Smettete di cercare altrove! Oppure fatelo, ma credetemi, ne ho provate tante, tantissime, e questa è la carrot cake definitiva. Morbida il giusto, non troppo dolce, con una bella dose di glassa, profumatissima… ok, mi sta venendo fame. In poche parole, dovete per forza provarla!

IMG_1429.JPG

Continue reading “THE Carrot Cake!”