Sanremo, arancini e tanto ammmmore

Lo ammetto ufficialmente: io sono una di quelle persone che aspetta Sanremo. Letteralmente, tipo da conto alla rovescia. Fa tanto vecchia babbiona, lo so, ma per me Sanremo è sempre stato serate in famiglia, critiche a caso a conduttori/vestiti/canzoni/scenografie/tuttoquellochecè, canzoni che ti rimangono in testa solo se sono brutte parecchio… insomma, un appuntamento fisso e quasi imperdibile.

Comunque, tutto questo per dire che ieri, ovviamente, casa inge era sintonizzata su Rai1, puntualissima. Per somma gioia del povero marito 😀 Consolato con la possibilità di sgranocchiare mini arancini fatti in casa per l’occasione (complice il risotto avanzato il giorno prima, ma non diteglielo), con un buon bicchiere di vino.

E090EB37-84D7-4B97-BA44-2A776F089105

Io suggerisco di provare, in fondo ci sono ancora quattro serate… 😉

MINI ARANCINI DI RISO(TTO) AVANZATO

INGREDIENTI

  • una porzione di risotto, anche meglio se freddo di frigo (il mio era zafferano e speck, preparato il giorno prima e avanzato)
  • un uovo piccolo
  • provola a cubetti di circa 1 cm di lato
  • uno/due uova leggermente sbattute
  • pangrattato q.b.
  • olio per friggere

Mettete a scaldare l’olio in una padella o pentolina abbastanza alta.

Per preparare gli “arancini”, aggiungete l’uovo al risotto e mescolate bene (NB: se per la quantità di riso che avete un uovo vi sembra troppo potete ridurne la quantità . Con l’impasto ottenuto formate delle barchette nella mano aperta, inserite un pezzetto di provola, quindi richiudete formando delle palline ben chiuse.

Salate leggermente le uova sbattute, quindi utilizzatele insieme al pangrattato per panare gli arancini (personalmente ho fatto due strati), quindi dopo aver verificato che l’olio sia abbastanza caldo friggeteli fino a doratura.

Lasciate riposare sulla carta assorbente per un paio di minuti (ed evitare l’effetto lava infernale al primo morso!), quindi servite.

E buon festival!

– M.

Muffin salati wurstel e scamorza

E anche l’ultimo esame è andato.
Ok, non l’ultimo-ultimo-ultimo, ma l’ultimo prima di partire. Eh sì, perché l’ingegnere va in trasferta! Università del Surrey…e addio Università di Genova per almeno qualche mese. Come se mi dispiacesse. Certo è che dopo un periodo un po’ altalenante, finalmente era tornata la serenità che mancava da tempo…ma la decisione era stata presa tempo fa, e ora se ne raccolgono i frutti (che si spera saranno più che soddisfacenti…). Lo so, avrei dovuto dirlo. Ma sembrava tutto così lontano…ora invece, finalmente, dopo mesi di attesa…CI SIAMO! Da giovedì, una nuova casa (o meglio, una stanza in un inglesissimo college), nuova università, nuove compagnie…tutto nuovo. 
In una parola, ansia.
Però quasi quasi una non basta…ci aggiungerei un non vedo l’ora grosso così. 😉
Per l’occasione, voglio tirare fuori la ricetta che mi ha fatto iniziare l’anno: la sera di Capodanno, l’ingegnere ha tirato fuori per la festa in casa (non sua, non sono ancora così matta) una discreta quantità di muffin salati per sfamare la mandria di ospiti, muffin nati per fare qualcosa di diverso dal solito, che lo ammetto, hanno accusato un po’ le ore passate tra la preparazione del mattino e la serata…ma non si può pretendere tutto! Diciamo che l’idea era buona…cercherò di migliorare la resistenza all’ambiente 😉
Mettete mai, per un’idea un po’ diversa per un apericena in casa…
MUFFIN SALATI WURSTEL E SCAMORZA

INGREDIENTI (per circa 15 muffin)
  • 100 ml latte
  • 50 ml olio d’oliva
  • 200 g farina
  • 100 g parmigiano grattuggiato
  • 3 uova
  • 1 cucchiaio di aglio e prezzemolo tritati
  • 6 g lievito in polvere (non per dolci)
  • 1/2 cucchiaino di bicarbonato
  • 200 g scamorza affumicata
  • 6 piccoli wurstel
  • sale e pepe q.b.
Per prima cosa tagliate i wurstel a dadini e abbrustoliteli in una padella antiaderente.
In una ciotola capiente (o nella planetaria), mescolate olio, latte e uova. Aggiungete quindi, setacciandoli, lievito, farina e bicarbonato, e mescolate finché non si saranno assorbiti (come già detto qui per i muffin dolci, non mescolate più del dovuto o i vostri muffin risulteranno duri e pesanti). Unite l’aglio e il prezzemolo, il parmigiano grattuggiato, la scamorza e i wurstel (che si saranno raffreddati nel frattempo). Aggiustate di sale e pepe e riempite gli stampini, coperti con i pirottini da muffin, fino a riempirli circa per metà. Cuocete in forno a 180° per circa 15-20 minuti, o finché non saranno belli gonfi e dorati.