Banana Bread Ciocco-Cocco

In lontananza si vede il trasloco… ok, molto in lontananza. Ma ahimé le visite dell’agente immobiliare con nuovi affittuari nella casa dove siamo al momento sono iniziate, e con esse la fase “occhio a non sporcare”, “se usi quel bicchiere poi lavalo e mettilo via” (ammetto, frasi generalmente rivolte dall’inge al sant’uomo che condivide vita e appartamento con lei :P)… e via dicendo.

Morale: tutto quello che non è strettamente necessario non viene cucinato. Ma una buona colazione, sana e golosa, con questo freddo terribile giunto anche in terre genovesi non è forse necessaria? Io credo di si!

Perciò, banana bread! Senza burro e senza zucchero vero e proprio, insomma in versione very healthy, che poi chi ci entra nell’abito da sposa altrimenti?

Buona colazione! 😀

BANANA BREAD al COCCO e CIOCCOLATO FONDENTE

INGREDIENTI:

  • 250g farina integrale
  • un cucchiaino di bicarbonato
  • cannella q.b.
  • un pizzico di sale
  • 2 uova intere
  • 100 g miele
  • 100 ml olio di semi (anche meglio, di cocco)
  • 75g ricotta
  • 3 banane MOLTO mature
  • Cocco grattuggiato q.b.
  • Gocce di cioccolato q.b.

IMG_8414

In una piccola ciotola miscelate farina, bicarbonato, sale e spezie, quindi mettete da parte. Separatamente, mescolate con l’aiuto di una frusta a mano le uova con l’olio e il miele, quindi unite la ricotta e le banane precedentemente schiacciate.

Unite al composto fluido le polveri e mescolate sempre con la frusta, quindi aggiungete le gocce di cioccolato e il cocco rapé e amalgamate con una spatola.

Trasferite il composto in uno stampo da plumcake precedentemente unto e infarinato, quindi cospargete (a piacere) con gocce di cioccolato e altro cocco. Infornate a 180° per circa 45 minuti (prova stecchino, che ve lo dico a fa’?) coprendo eventualmente con un foglio di alluminio dopo una mezz’ora per evitare che il cocco in superficie bruci troppo.

Enjoy!

-M

Natale? Cupcakes!

Chiedo scusa in anticipo a eventuali lettori grinch

Non c’è niente da fare, dall’8 dicembre l’inge si fa prendere dall’atmosfera natalizia. Complici mamma e fidanzato altrettanto matti, sia a casa dell’una che dell’altro regna la massima confusione di luci, palline e decorazioni varie.. ed è una tale gioia! 😀

E’ tradizione, ormai da anni, far partire nel weekend intorno all’Immacolata una produzione forsennata di dolci dolcetti e biscotti, rigorosamente accompagnati da canzoni di Natale (meglio ancora se la compilation di Radio Deejay, con menzione speciale a Natale allo Zenzero :P) e decisamente l’unica occasione in cui l’inge si abbandona a qualche (minimo) virtuosismo decorativo delle dolci creazioni. Con risultati discutibili, a volte, ma giuro che ci metto tutto l’impegno possibile!

IMG_7689

Quest’anno partiamo dal classicissimo cupcake. Per la prima volta, tra l’altro, mi sono lanciata in una produzione di cupcakes red velvet (adattando la ricetta di The Recipe Critic) in versione mini (che i colleghi sono tanti!) con la glassa al formaggio cremoso che tanto mi piace. Decorazioni in pasta di zucchero livello principiante, lo so, ma si fa quel che si può! E che l’atmosfera natalizia sia con voi 😀

IMG_7690

RED VELVET CUPCAKES

Ingredienti per circa 50 mini cupcakes:

  • 350g zucchero
  • 170g burro
  • 3 uova
  • 25g cacao
  • ½ bustina di vanillina
  • colorante in gel rosso q.b.
  • 350ml latticello*
  • un pizzico di sale
  • 400g farina
  • Pizzico di sale
  • ½ cucchiaio aceto di vino bianco
  • 1,5 cucchiaini bicarbonato

Per la glassa:

  • 375g formaggio tipo Philadelphia
  • 80g burro a temperatura ambiente
  • 150g di zucchero a velo (da aumentare se preferite i dolci più “dolci” :P)
  • un cucchiaino di brandy o una punta di essenza di vaniglia

*In assenza del latticello (come nel mio caso) mescolate pari quantità di latte scremato e yogurt magro (in questo caso circa 175ml di entrambi), quindi unite due cucchiaini di succo di limone e lasciate riposare 15-20 minuti

IMG_7683

Mentre il latticello riposa, montate lo zucchero e il burro fino ad ottenere un composto spumoso; unite le uova una ad una e continuate a mescolare con le fruste elettriche. Unite il cacao setacciato con la vanillina, quindi il colorante alimentare (senza esagerare, si può sempre aggiungere). Da parte, unite al latticello un pizzico di sale e aggiungete il tutto all’impasto alternandolo con la farina, fino ad amalgamare il tutto. In ultimo, mescolate in una ciotolina l’aceto con il bicarbonato, quindi aggiungete il composto all’impasto e mescolate.

Infornate nei pirottini da minimuffin in forno preriscaldato a 180°, per circa 10 minuti (as usual, prova stuzzicadenti!). Volendo realizzare dei cupcake di misura “normale”, considerate qualche minuto di cottura in più.

Una volta freddi, preparate la glassa montando tutti gli ingredienti, quindi decorate a piacere!

Enjoy!

-M

THE Carrot Cake!

Giusto per farvi capire, questa ricetta è stata uno dei motivi per cui ho deciso di riaprire il blog. Perché sarebbe stato moralmente sbagliato non condividere questa ricetta. Questa è LA carrot cake. Punto. Fine del discorso. Smettete di cercare altrove! Oppure fatelo, ma credetemi, ne ho provate tante, tantissime, e questa è la carrot cake definitiva. Morbida il giusto, non troppo dolce, con una bella dose di glassa, profumatissima… ok, mi sta venendo fame. In poche parole, dovete per forza provarla!

IMG_1429.JPG

Continue reading “THE Carrot Cake!”

Chocolate & peanut butter cookies.

La ricetta da postare era un’altra in realtà. Molto light, molto invernale, molto tranquilla.
Ma poi, sono arrivate a trovarmi le amiche dall’Italia. Amiche che, andando molto d’accordo con la sottoscritta, sono altrettanto fan del burro d’arachidi. E non vogliamo farlo un dolcetto per le amiche che si fanno i chilometri per venire a trovarti due giorni?
Peanut butter con cioccolato, che domande. 
In forma biscottosa così da poter passare persino il controllo per i liquidi all’aeroporto, se necessario.
Velocissimi, perché con questa tesi tra capo e collo c’è a malapena il tempo di respirare.
E quindi? Ancora non li avete preparati? 😉
BISCOTTI AL CIOCCOLATO CON RIPIENO DI BURRO DI ARACHIDI
(adattati da I Heart Naptime)
INGREDIENTI (per 10-12 biscotti belli grossi)
2 tazze di farina
1/4 di tazza di burro di arachidi
1/2 tazza di zucchero
100 g di burro morbido
80g di cioccolato fuso
1 uovo
1 bustina di vanillina (o 1 cucchiaino di estratto di vaniglia)
1/2 cucchiaino di lievito
per il ripieno:
3/4 di tazza di burro d’arachidi
1/4 di tazza di zucchero a velo (di più se li preferite più dolci)
Preparate il ripieno mescolando burro d’arachidi con lo zucchero a velo. Formate una palla, copritela con della pellicola e mettete in frigo.
Per l’impasto mescolate burro, zucchero e burro d’arachidi, quindi unite l’uovo e il cioccolato fuso e mescolate. Unite la farina, il lievito e la vanillina e amalgamate per ottenere un impasto morbido ma facilmente lavorabile con le mani. Se necessario, unite un paio di cucchiai di latte. Mettete in frigo per una mezz’ora circa. Nel frattempo preriscaldate il forno a 180°.
Una volta lasciati riposare gli impasti, prendete delle porzioni di impasto al cioccolato, formate delle palline e schiacciatele tra le mani. Mettete al centro un po’ di composto di burro di arachidi, quindi richiudete formando di nuovo una pallina e adagiate su una placca coperta di carta da forno. Procedete fino alla fine dell’impasto, quindi infornate per circa 10-12 minuti o finché non inizieranno a spaccarsi leggermente sulla superficie.
***ENGLISH VERSION BELOW***

CHOCOLATE COOKIES W/ PEANUT BUTTER FILLING
(adapted from I Heart Naptime)
INGREDIENTS (makes 10-12 big cookies)
2 cups plain flour
1/4 cup crunchy peanut butter
1/2 cup sugar
100 g butter, softened
80 g plain chocolate, melted
1 egg
1 tsp vanilla extract
1/2 spoon baking powder
for the filling:
3/4 di cup crunchy peanut butter
1/4 cup confectioners sugar (or more if you prefer them more sweet)
Prepare the filling by mixing the peanut butter with the confectioners sugar. Make a ball with the mix, cover and put in the fridge.
For the dough mix butter, sugar and peanut butter, then add the egg, the vanilla extract and the melted chocolate and blend. Add flour and baking powder and mix well, until obtaining a soft but non-too-sticky dough. Let it rest in the fridge for about 30 minutes. 
Preheat the oven to 180°C and line a tray with baking paper.
To prepare the cookies, form small balls of dough and then press them gently in your hands to flatten them. Put some peanut butter mixture in the centre of the dough, then close it to obtain a ball again and put it on the tray. Repeat for all the cookies, then bake for about 20 minutes or until they start to crack lightly on top.
Enjoy!

Baci di Dama

Sempre per la serie “ma che ci frega di fare le cose sane”… ma d’altronde, dopo un po’ di vita english viene voglia di tornare alle origini e a qualche bel dolcetto italiano… e se la sorte ti fa anche ritrovare nella credenza un pacchetto abbandonato di mandorle tritate…
 L’importante è non illudersi di poter anche assaggiare qualcuno di questi biscotti, visto che sono spariti tanto velocemente che la sottoscritta non ne ha assaggiato nemmeno uno..! Il lato positivo: sono talmente facili da preparare che potenzialmente si potrebbero fare anche tutti i giorni. Peccato che quella piccola parte salutista nella testa dell’ingegnere faccia notare che il burro che si usa non sia proprio pochissimo… quindi come non detto, uno sfizio una volta ogni tanto 🙂 
In sintesi: 5 ingredienti, 10 minuti scarsi di preparazione, 20 minuti di cottura, l’unica cosa che richiede tempo è formare le palline, ma dando per scontato che le donzelle siano multitasking, si può fare questo lavoro facendo altro (ad esempio chiamate Skype Londra-Genova col fidanzato, attività che però comporta generalmente lamentele continue del suddetto fidanzato perché “..ecco cucini sempre per gli altri e mai per me”)… vabè, in altre parole: da fare subitoooooo!

BACI DI DAMA 

INGREDIENTI  (il numero di biscotti dipende dalla dimensione delle palline, ovvero dalla vostra pazienza.. ammetto di averne molto poca, i miei erano giganti!)
Nota: in teoria andrebbe usata la stessa quantità burro-farina-zucchero-mandorle.. io ho un po’ adattato le cose in base alla disponibilità casalinga e al mio gusto, non volevo farli troppo dolci o troppo troppo burrosi…

  • 150 g burro
  • 200 g farina
  • 200 g mandorle tritate
  • 150 g zucchero di canna
  • cioccolato fondente (50-100 g) per farcire
Molto semplicemente, tagliare a pezzetti il burro a temperatura ambiente e unire farina, mandorle e zucchero. Impastare con le dita come per fare una frolla, “sbriciolando” il composto. Quando tutto sarà amalgamato, formare una palla e metterla in frigorifero per una mezz’oretta.
Formare delle palline e metterle su una placca foderata con carta da forno, schiacciando leggermente.
Infornare a 150° per circa 20 minuti, o finché prenderanno un po’ di colore (i miei essendo giganti hanno cotto circa 25 minuti, quindi teneteli controllati!).
Nel frattempo fondere il cioccolato nel microonde, quindi lasciarlo riposare per almeno una decina di minuti in modo tale che non sia troppo liquido. Con un cucchiaino, mettere un po’ di cioccolato sulla base di una pallina, aspettare qualche secondo (come con la colla istantanea!) quindi unire un’altra metà. Procedere per tutti i baci, quindi mettere in frigo possibilmente per qualche ora per far solidificare completamente.

*** ENGLISH VERSION ***
BACI DI DAMA – LADY’S KISSES

INGREDIENTS (nr of cookies depends on how big they are!)

  • 150 g butter, room temperature
  • 200 g plain flour
  • 200 g ground almonds
  • 150 g cane sugar
  • dark chocolate (50-100 g) to fill
Simply cut the butter in small pieces, add flour, almonds and sugar and use your fingers to obtain small crumbs. When done, make a ball with the dough, wrap it in plastic film and put in the fridge for about half an hour. Preheat the fan oven to 150°C.
Cut the dough in small pieces, and roll them in your hands to obtain small balls. Put them on a tray covered with baking paper, pressing them lightly so that one side flattens a bit. Bake for approx 20 mins (depending on the size of the balls), or until they look a little golden brown on the outside. Let them cool completely.
Melt the chocolate, and let it rest for a while so that it’s not too liquid. With the aid of a teaspoon, put some chocolate on the flat side of a ball, wait for a few seconds (as if it was instant glue!) and then stick it to another ball, exactly like a kiss. Repeat for all the kisses, then let them set for a few hours, better if in the fridge.
Enjoy!

Noodles. Tofu. Vegan!

Ormai sono prevedibile, ogni volta che mi sposto in terra londinese l’italianissima pasta viene irrimediabilmente sostituita dai noodles. Ma d’altronde, posto che vai, usanza che trovi… e anche se qui tra cibo asiatico e cibo italiano c’è una bella concorrenza, io (mi dispiace dirlo) mi diverto molto di più a sperimentare sapori per me più nuovi. E quindi, che noodles siano! 
Ieri ho voluto dare una seconda possibilità a quelli di riso, che sono sottilissimi e che ahimé la prima volta che li avevo usati erano diventati una massa appiccicosa e schifida… ma a quanto pare, avevo solo sbagliato a cuocerli. Quindi, tentativo numero 2: incredibilmente riuscito! Questa volta li ho semplicemente spezzati grossolanamente prima di coprirli con l’acqua calda… che sia questo il trucco o meno, sono venuti buonissimi! Da mangiare rigorosamente con le bacchette, of course 😉
Gli altri ingredienti? Nemmeno a dirlo, sono variabili al 100%; i miei sono vegan (e siamo a due ricette… chissà, magari si farà questo grande passo) e ovviamente sono pulisci-frigo… eh, la vita dell’ingegnere!

NOODLES DI RISO CON TOFU ALLE NOCCIOLE E VERDURE

INGREDIENTI (per due persone)

  • 2 nidi di noodles di riso
  • 70 g circa di tofu alle nocciole (o quello che preferite…alternativa non-vegan: pollo alla piastra)
  • verdure miste (taccole, cavolo a listarelle, cimette di broccoli, carote….)
  • 1 cucchiaio di succo di limone
  • 2 cucchiai di salsa di soia
  • 1 cucchiaio scarso di olio d’oliva
  • 1/2 cucchiaino di curry
  • 1/3 di cucchiaino di zenzero in polvere
  • 10-15 anacardi sbriciolati
In una padella (o meglio ancora in una wok) scaldate l’olio, quindi aggiungete le verdure e saltatele per qualche minuto. Quando saranno leggermente ammorbidite ma croccanti, unite limone, soia e spezie, e saltate per amalgamare bene (eventualmente unite qualche cucchiaio di acqua bollente). Coprite e spegnete il fuoco.
Spezzate grossolanamente i nidi di noodles, quindi metteteli in una ciotola e copriteli con acqua bollente, quindi lasciateli riposare per qualche minuto (mescolandoli di frequente con una forchetta), finché non saranno morbidi.
Riaccendete il fuoco sotto la padella, scolate i noodles e trasferiteli insieme alle verdure; unite gli anacardi sbriciolati e saltate per qualche secondo, quindi servite.
*** ENGLISH VERSION ***
RICE NOODLES WITH HAZELNUT TOFU AND VEGGIES
INGREDIENTS (for 2 people)
  • 2 rice noodles nests
  • 70 g of hazelnut tofu (I used Viana Hazeltofu)
  • mixed veggies (I used sugarsnaps, kale, carrots and broccoli florets)
  • 1 tbsp lemon or lime juice
  • 2 tbsp soy sauce
  • 1 tbsp olive oil
  • 1/2 tsp curry powder
  • 1/3 tsp ginger powder
  • 10-15 crashed cashew nuts
Heat the oil in a pan, then add the veggies and pan-fry them until they soften a bit, but keep them crunchy. Add the soy sauce, the lemon juice and the spices, cook for a couple more minutes. Turn off the cooker and cover.
Cook the rice noodles following the instructions, if possible keeping them a bit under-cooked (I crushed them to stir them more easily, then covered them with boiling water and stirred often until cooked).
Turn on the cooker for the veggies, then add the drained noodles and the cruched cahews. Mix for a few seconds, then serve.
Enjoy!