Crostata super leggera all’albicocca

E’ ufficiale: tra poco più di due settimane l’inge (anzi, gli inge!) convoleranno a giuste nozze. E in tutto ciò hanno ben pensato di trasferirsi, ristrutturare, e stressarsi a gratis per un bel po’ di tempo… insomma, in questo periodo servirebbero le giornate di 72 ore.

Comunque, complice l’attenuarsi del caldo torrido degli ultimi tempi e la voglia di capire se fosse il forno nuovo ad avere problemi con me o il contrario (ehm..), ieri ho sfornato una rapidissima crostata. Integrale (ce tocca, con il vestito che incombe) e con una ricetta di “frolla” particolarissima e molto molto leggera, fatta solo con farina, acqua e olio sulla base dei suggerimenti di Marco Bianchi. Risultato davvero ottimo, provare per credere!

IMG_1489

CROSTATA VEGANA CON CONFETTURA DI ALBICOCCA

INGREDIENTI (per una teglia di 22cm di diametro):

  • 250g di farina integrale
  • 1 cucchiaino di lievito
  • 80g di zucchero a velo di canna
  • scorza di mezzo limone
  • 60g di olio vegetale
  • 60g di acqua fredda
  • 250g di confettura di albicocca

Preparate la frolla con almeno una mezz’oretta di anticipo, miscelando acqua e zucchero fino a farlo sciogliere e aggiungendo poi l’olio, la scorza e le polveri già mescolate. Io ho utilizzato un cucchiaio finché l’impasto non è diventato sufficientemente elastico e “asciutto”. Impastate velocemente, formate una palla e riponete in frigorifero.

Stendete la pasta nella teglia, ritagliate gli eccessi (utilizzateli per formare delle strisce di decorazione) e bucherellate il fondo con una forchetta. Riempite con la confettura e coprite con le strisce precedentemente ottenute. Infornate a 180° per 40 minuti circa.

Enjoy!

-M

 

Frolla decorata!

Lo sentite il Natale che si avvicina sempre di più? Lo so che lo sentite, non fate finta di nulla!

Quindi andiamo avanti con la seconda ricettina natalizia, che poi in realtà se volete farla per il compleanno della zia o per il battesimo del nipote o per il solstizio d’inverno (del tipo, per festeggiare il fatto che da oggi si allunghino di nuovo le giornate, gioia e tripudio!) va bene ugualmente 😛

Una frolla buona buona e semplice semplice che è perfetta per questi biscottoni inzupposi (ciao Antonio ci manchi!) da glassare come volete, oppure da mangiare elegantemente con il vostro tè in queste giornate gelide. Insomma.. spazio alla fantasia (che detto da me..)!

IMG_7726

BISCOTTI DECORATI

INGREDIENTI (per circa 12 biscotti spessi, grandi quanto un palmo)

  • 1 tuorlo
  • 150g di farina
  • 75 g di burro
  • 40 g di zucchero a velo
  • un pizzico di sale
  • (facoltative) spezie o aromi vari

Con la punta delle dita “sbriciolate” il burro freddo con la farina e lo zucchero a velo (ed eventuali spezie, se volete aggiungerle) fino a ottenere una specie di sabbia bagnata. Aggiungete quindi il tuorlo e impastate il meno possibile, fino a ottenere un panetto. Schiacciatelo un po’, avvolgetelo nella pellicola e lasciate in frigo a riposare un’oretta.

– NB: se il tuorlo non fosse molto grande e doveste “sentire” la pasta troppo asciutta provate eventualmente ad aggiungere un pochino di albume, o un altro mezzo tuorlo –

Stendete la pasta mantenendola alta almeno 3-4mm, formate i biscotti e infornate (meglio se su una leccarda senza bordi come questa) per circa 10 minuti. Non devono abbrustolirsi, e mi raccomando lasciate raffreddare bene su una gratella prima di maneggiarli, altrimenti il rischio sbriciolamento è altisssssimo!

Per la decorazione le alternative sono infinite: in questo caso ho fatto una ghiaccia reale (bianco d’uovo avanzato dalla frolla, si tratta di necessità!) con circa 75g di albume montato con un paio di cucchiaini di succo di limone e 250g di zucchero a velo… è bastata per fare tanti colori (io uso quelli in gel che trovate qui, per la ghiaccia sono ottimi!) e decorare tutti i settordicimila biscotti per i colleghi…

Enjoy!

-M

CCC – Chocolate Chip Cookies

Sembrava impossibile resistere a queste settimane di lavoro, ma ce l’abbiamo fatta. Quindi, torniamo a parlare di cose serie 😛

Sì, perché chiariamoci, i cookies sono una cosa MOLTO seria. Non siete d’accordo? Non vi sentite profondamente delusi quando adocchiate un bellissimo cookie con gocce di cioccolato, per poi scoprire ad esempio che è estremamente molliccio? O duro come la pietra? O troppo burroso? O dolcissimo? Mi fermo qui perché potrei andare avanti per dieci pagine, e non mi pare il caso.

In poche parole, per me il cookie deve essere la giusta via di mezzo tra crunchy e soft, croccantino all’esterno ma friabile e morbido all’interno, con una bella dose di burro ma senza diventare stucchevole…ok Martina, fermati di nuovo.

In due parole: questi cookies. Per me (dopo un milione e mezzo di tentativi malriusciti di altre combinazioni) sono la combinazione perfetta.

IMG_6958

Provateli! E poi fatemi sapere come va.. 🙂 Continue reading “CCC – Chocolate Chip Cookies”

The Best Chocolate Mousse… Vegan!

Anche oggi andiamo sul light.

Nah, non è vero.

Però ogni tanto all’inge viene voglia di preparare qualcosina di un po’ più “clean”, o meglio, nutrizionalmente completo rispetto ai soliti dolci…

Questa è una ricetta un tantino datata che però non ho mai avuto occasione di postare. Fondamentalmente si tratta di una finta mousse al cioccolato che si adatta ad essere mangiata da sola o ad essere trasformata nel ripieno di una crostata, è PIENA di nutrienti ed è davvero super super super buona. Se volete ripetere lo scherzetto della volta scorsa, sappiate che funziona anche così 😛

La ricetta è adattata da Minimalist Baker, che è il TOP per le ricette vegan! Perché, non l’ho detto? E’ anche vegan. Ma credetemi, non ha assolutamente da invidiare alle normali mousse al cioccolato…provare per credere!

IMG_6959

Continue reading “The Best Chocolate Mousse… Vegan!”

Zucchini Bread (ma non ditelo a nessuno!)

Mettetevi per un momento nei miei panni, ok? Se anche soltanto guardo una fetta di torta (tipo la carrot cake di cui abbiamo ampiamente parlato) già la sento piazzata sui fianchi. Potete immaginare il mio disappunto quando mi sono stabilita con un personaggio (che ok, incidentalmente sarebbe il mio fidanzato… dettagli insomma) che si nutre di 150g di pasta a pranzo e cena, pur rimanendo in forma?

Aggiungo un piccolo dettaglio: Lui non mangia né frutta, né verdura. Zero. Fate conto che già per la torta di carote ci sono state delle obiezioni.

Allora mi è venuta voglia di fare uno scherzetto…perché non provare a nascondere la verdura in un dolcetto? Con la frutta sarebbe stato troppo facile 😛

Risultato? Più che soddisfacente direi. Le zucchine regalano una super morbidezza, e giuro, non si sentono assolutamente. Per quando avete voglia di un “vizio” cioccolatoso, ma decisamente light!

IMG_6820.JPG

Continue reading “Zucchini Bread (ma non ditelo a nessuno!)”

Rose di mele e sfoglia

Chi non muore si rivede…ma quante volte l’ho già scritto in questo blog? Si capisce che non sono Miss costanza, diciamo.

In ogni caso, complici un po’ di richieste di amici e colleghi, sono tornata qui. Per quanto non si sa! Quando capiterà di mettere una ricetta, capiterà, facciamo così 😉

Le ricette da condividere sarebbero un sacco, ma con cosa si inizia?
Partiamo dal semplice semplice ai limiti del ridicolo, dai. La vedete quella sfoglia abbandonata sul fondo del frigo? Bene, prendetela. Scendete un secondo dal fruttivendolo e chiedetegli due mele, magari rosse. Fatto? (Art Attack nell’anima…). Se avete in casa un po’ di confettura di albicocche tanto meglio, altrimenti va bene qualsiasi altro tipo, o miele. Tutto qui. Proprio così, tutto qui! Però fanno un bellissimo effetto, promesso. Così qualcuno non mi dirà più che le mie ricette non riescono 😛



ROSE DI SFOGLIA E MELE

INGREDIENTI (per 10 rose):
  •         2 rotoli di sfoglia rettangolare (ma anche quella rotonda va benissimo)
  •         2 mele grandi
  •         Qualche cucchiaino di confettura di albicocca
  •         Mezzo limone spremuto
  •         Un cucchiaio di zucchero

Mettere in un pentolino circa 3 bicchieri d’acqua, il limone e lo zucchero e portare lentamente a bollore. Tagliare le mele a metà, eliminare il torsolo da entrambe le parti e tagliare perpendicolarmente all’incisione del torsolo stesso, cercando di fare fettine molto molto sottili. Per rimanere in tema di attualità, più saranno sottili più le rose saranno “petalose”. Cuocere le fettine per un minuto (un minuto davvero!) nello sciroppo caldo, subito dopo averle tagliate, così da ammorbidirle e non farle annerire. A mano a mano che sono pronte, scolarle con una schiumarola e adagiarle in un piatto a raffreddare.
Ricavare dalla pasta sfoglia 5 strisce, tagliando parallelamente al lato corto del foglio. Stemperare la confettura con un goccio d’acqua, quindi spennellare il composto sulla parte centrale delle strisce, senza esagerare con le quantità. Posare le fettine di mela lungo un lato delle strisce, in modo tale che la parte con la buccia rimanga esterna e “spunti” di qualche millimetro. Se le fette sono sottili, sovrapporle leggermente per dare più consistenza alla rosa. Richiudere la striscia su se stessa in modo tale che rimanga visibile soltanto la parte ricurva delle fettine di mela, quindi chiudere gli estremi con le dita e arrotolare la striscia su se stessa. Se avete una teglia da muffin, inserite le rose così ottenute negli alloggiamenti dei muffin, così sarà più semplice far loro mantenere la forma, altrimenti va bene la classica placca foderata di carta da forno.
Infornate a 180° per circa 20 minuti, o finché non risulteranno abbastanza colorite.
Lasciate raffreddare, spolverate con un po’ di zucchero a velo e servite.

(Ci vuole moooolto di più a spiegare come farle che a prepararle effettivamente, giuro!)